Il Consiglio europeo ha adottato la nuova black list delle giurisdizioni non cooperative a fini fiscali. Oltre alle 5 giurisdizioni già in elenco (Guam, Samoa, Samoa Americane, isole Vergini americane, Trinidad e Tobago), la black list ora comprende anche altri 10 paesi: Aruba, Barbados, Belize, Bermuda, Dominica, Isole Figi, Isole Marshall, Oman, Emirati Arabi Uniti, Vanuatu. Questi Stati non hanno messo in atto gli impegni che avevano assunto nei confronti dell'UE entro il termine concordato.

 Via libera dell’Ecofin alla nuova black list UE: sale a 15 il numero delle giurisdizioni che non rispettano gli standard fiscali internazionali.Le cinque giurisdizioni che già si trovavano nella lista nera non hanno assunto impegni a mettersi in regola con gli standard internazionali e UE.Altre tre giurisdizioni (Barbados, Emirati Arabi Uniti e Isole Marshall), già incluse nella black list e quindi trasferite nella lista grigia di cui fanno parte gli Stati che hanno assunto l'impegno ad adeguarsi agli standard, sono state nuovamente incluse nella black list, assieme ad altri sette 7 Stati, trasferiti dalla lista grigia a quella nera perchè non hanno ancora raggiunto tale obiettivo.